Autunno in Mediateca” è titolo dell’intenso cartellone di eventi che la Mediateca Regionale Pugliese propone al proprio pubblico nei mesi di novembre e dicembre 2022. Dagli omaggi a personalità fondamentali della storia del cinema recentemente scomparsi, come Jean-Luc Godard e Robert Jay Rafelson, a quello dedicato ai cent’anni dalla nascita di Francesco Rosi, passando per il centenario dell’uscita del film “Nosferatu” di Friedrich Wilhelm Murnau. In programma anche proiezioni a tema musicale e sociale e focus su Serie Tv ed eventi a sorpresa. Tutti gli appuntamenti si terranno nella sede della Mediateca Regionale Pugliese a Bari (via Zanardelli, 36).

S’inizia, giovedì 10 novembre alle 18.30, proprio con il primo degli appuntamenti della sotto rassegna “Il Paese è reale: nuove visioni”, in cui saranno proiettati il I° e il II° episodio di “La Mala: Banditi a Milano” (serie di Sky Original) diretto da Paolo Bernardelli e Chiara Battistini. Dopo la proiezione seguirà un incontro con il regista Paolo Bernardelli, coautore tra l’altro dell’acclamata Serie Netflix “Sanpa”, che diagolerà con Massimiliano Martiradonna, saggista e critico cinematografico (“Nocturno Cinema”, “Dikotomiko”).     

La serie “La Mala: Banditi a Milano”, racconta la città Milano nel periodo a cavallo tra gli Anni ‘70 e gli ‘80 attraverso le vicende di Vallanzasca, Turatello e Epaminonda, che hanno popolato le cronache di quel periodo. Un racconto che incrocia politica, società, cultura e che si pone come una storia non ufficiale di quel decennio.

Il secondo appuntamento con “Il Paese è reale”, venerdì 18 novembre (alle 18.30), è con “Una squadra: il film”, opera prima da regista del produttore Domenico Procacci. A seguire la proiezione, Massimiliano Martiradonna diagolerà con Domenico Procacci e il consulente alla sceneggiatura Luca Rea.

Il docufilm “Una squadra: il film” (versione contratta della Serie TV presente sui circuiti Sky) racconta le vicende, tra il 1976 e il 1980, della squadra italiana di tennis formata da Adriano Panatta, Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci e Tonino Zugarelli, che gareggia per il trofeo della Coppa Davis. Cinque finali, una sola vittoria contro il Cile, in un contesto che crea un vero e proprio caso politico, con enormi polemiche sull’opportunità di andare a giocare con i colori dell’Italia nel Cile del dittatore Pinochet.

Per il terzo ed ultimo appuntamento del ciclo “Il Paese è reale”, mercoledì 7 dicembre (18.30), sarà proiettato “A noi rimane il mondo: sulle tracce della Wu Ming Foundation”, documentario di Armin Ferrari in concorso allo scorso Biografilm. A seguire Massimiliano Martiradonna dialogherà con Wu Ming 2.

“A noi rimane il mondo” racconta le ramificazioni del lavoro creativo di Wu Ming, il collettivo italiano di narratori militanti e d’avanguardia, a partire dal loro blog GIAP e dal loro impegno nel plasmare una diversa narrazione degli ultimi vent’anni di contro cultura e lotta politica in Italia. Il documentario esplora una raccolta di narrazioni contrappuntato dalle voci dei Wu Ming, che, attraversando trasversalmente il film e affrontando varie tematiche legate al paesaggio, completano il racconto di una moltitudine di storie legate tra loro da una poetica condivisa.

Gli appuntamenti con “Autunno in Mediateca” proseguono, martedì 22 novembre alle 19.30, con l’omaggio a Jean-Luc Godard, geniale regista francese scomparso a settembre scorso. Per l’occasione sarà proiettata la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna del film “A’ Bout de Souffle” (“Fino all’ultimo respiro”). Con la proiezione di “Cadaveri eccellenti”, film capolavoro tratto dal romanzo “Il contesto” di Leonardo Sciascia (1971), martedì 29 novembre alle 19.30, si celebrano i cento anni dalla nascita di Francesco Rosi. L’avvincente thriller di Rosi, è stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare.

Quest’anno si ricordano anche i cento anni dell’uscita della leggendaria pellicola di Friedrich Wilhelm MuranuNosferatu”. La Mediateca lo celebra, martedì 13 dicembre alle 19.30, proiettando la pellicola nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Un altro omaggio è riservato al regista Bob Rafelson, scomparso a luglio scorso. Del regista statunitense, giovedì 15 dicembre alle 19.30, sarà proiettato il suo capolavoro “Five Easy Pieces” (“Cinque pezzi facili”).

Infine, il 20 dicembre alle 20, siinaugura il progetto “The Night of…”. Si tratta di un contenitore del possibile dedicato all’audiovisivo che diviene assunto culturale, icona del pop. In programma la visione di “Kill Bill” di Quentin Tarantino, che sarà proiettato in forma originale e integrale, in alta definizione e sottotitolato.

Il progetto “Autunno in Mediateca” è promosso dalla Regione Puglia e realizzato con la Fondazione Apulia Film Commission nell’ambito del progetto “Mediateca Regionale Pugliese”, a valere su risorse del Bilancio autonomo della Regione Puglia, assessorato Cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content