I Red Room sono pronti a lanciare il loro primo album – „Teens never tell the truth‟ (tradotto: i ragazzi non dicono mai la verità) – prodotto dall‟etichetta foggiana „Noteum‟, con il sostegno di Puglia Sound Record 2022. La data da segnare sul calendario è fissata a domani, 27 luglio, giorno in cui la giovane band pugliese presenterà ufficialmente l‟album d‟esordio. Il gruppo sta vivendo un periodo d‟oro: dopo l‟esaltante esperienza del Medimex, sono stati scelti da Elisa, per la tappa di Molfetta, per esibirsi nel „Green Village‟, lo spazio che caratterizza il tour ecosostenibile dell‟artista triestina, e rappresenteranno la Puglia al Reset Festival di Torino i prossimi 4 e 5 ottobre.

Dietro i Red Room ci sono quattro giovanissimi talenti e performer baresi di età compresa tra i 17 ed i 18 anni: Gianluca Amoruso (voce e chitarra), Francesco Blasi (basso e cori), Rosario Garbati (chitarra) e Daniele Fato (batteria). Il loro progetto è stato premiato nell’ambito di „Puglia Sounds Record 2022‟, programma di creazione e promozione di nuove produzioni discografiche che possano raccontare la Puglia attraverso la cultura in generale, e la musica in particolare. L‟operazione è finanziata a valere sul Poc Puglia 2007-2012 – Azione „Sviluppo di attività culturali e dello spettacolo‟.

L‟album conterrà 7 brani (il dettaglio nella scheda tecnica), tutti in lingua inglese, di cui 6 inediti e uno già pubblicato con il premio Rec‟n‟play. Il loro è un progetto tutto pugliese: la band è di Bari, l‟etichetta discografica è di Foggia e la possibilità di realizzare il primo album è stata data da Puglia Sounds. “Siamo una band 100% pugliese, facciamo rock a Km 0”, sintetizzano. Il bisogno dei Red Room è raccontare esperienze, comunicare stati d‟animo ed emozioni di una età – l‟adolescenza – non facile e segnata dalla pandemia; un bisogno che trova sfogo nella musica. Così, le composizioni della band, basate su un sound da classica formazione rock (batteria, basso e chitarre) e senza l‟utilizzo di artifici e sovrastrutture, sono caratterizzate da una urgenza comunicativa energica, introspettiva, rabbiosa e talvolta ironica, che cifra le loro effettive difficoltà e quelle dei coetanei nel trasmettere agli adulti e, in particolare ai genitori, i loro reali pensieri, sogni, desideri e preoccupazioni.

Così „Teens never tell the truth‟ diventa involontariamente un concept album “nel quale raccontiamo le vicende, le incertezze e le passioni dei ragazzi di oggi”, spiegano i musicisti. L‟album sarà disponibile in tutti gli store e piattaforme digitali e su supporto CD. “La registrazione del disco è stata una esperienza esaltante ma allo stesso tempo durissima”, spiega Gianluca Amoruso, front-man della band. “Avendo poco tempo, ci siamo rinchiusi una settimana nello studio di registrazione della Noteum, sperduto nelle campagne foggiane, dove abbiamo dormito, mangiato e lavorato 15 ore al giorno. Fortunatamente il nostro team di lavoro è speciale, i nostri produttori artistici Nick Amoruso (da sempre il nostro coach band), Valerio Zelli e i nostri discografici sono stati fantastici. Siamo orgogliosi di questo disco, ci rappresenta in pieno, in tutte le sue sfaccettature”.

“Lavorare con i Red Room è stata una esperienza bellissima e arricchente”, aggiunge il foggiano Matteo Bruno, amministratore unico di Noteum. “La loro giovane età, la loro spensieratezza, è stata una iniezione di positività e libertà per tutti. Ci hanno portato dentro il loro mondo artistico, e la felicità con la quale fanno musica ha portato negli studi e nella sala d’incisione una ventata d’aria fresca. E’ stata un’esperienza eccezionale”. Tra le esperienze più significative di questa stagione, per i Red Room c‟è sicuramente il Medimex: “Abbiamo vissuto l’esperienza del Medimex in maniera totalmente immersiva. In 3 giorni, grazie soprattutto al Musicarium”, aggiunge ancora Gianluca, “abbiamo imparato tanto, conosciuto docenti e professionisti del settore e abbiamo stretto legami di amicizia e collaborazione professionale con i discenti. Abbiamo suonato nella magnifica atmosfera del teatro Kursaal mentre i docenti di fonica e light design facevano lezione ai partecipanti sul nostro sound e sulla nostra presenza scenica, ricevendo importanti attestati di stima. Alla fine abbiamo creato una squadra di lavoro di giovanissimi formata da noi musicisti, da studenti di fonica, di light design, fotografia e filmica che sicuramente in futuro lavorerà insieme. Inoltre, il live

degli showcase è stato incredibile: abbiamo girato le riprese del videoclip durante l’esibizione ed i nostri fan indossavano le nostre magliette. Mi scuso ancora con qualcuno del pubblico per averlo inondato di spumante alla fine – conclude Gianluca – ma anche quello è Rock’n’roll…”

L‟album verrà presentato ufficialmente alla stampa il prossimo 27 luglio, nell‟ambito di una conferenza stampa, in programma alle ore 18.30, presso la sala eventi Mast Music Academy di Bari (via Edmondo De Amicis, 31 – Bari), punto di riferimento di artisti italiani e non solo per la qualità delle sue produzioni. Nell‟occasione, verrà presentato il progetto musicale e verrà fatto il punto sui progetti futuri della giovanissima e promettente band. L‟incontro, ad ingresso libero, verrà trasmesso anche in diretta videostreaming sui canali social di Red Room e Noteum. Il giorno seguente, invece, verrà lanciato il videoclip del singolo “Shocking”, realizzato in partnership da Zerottanta Produzioni e White Rabbit: appuntamento previsto per il 28 luglio, alle 18.30, presso la Mediateca regionale Pugliese in via Zanardelli, 30 a Bari.

 

 

Skip to content