Dopo la pausa forzata lunga più di un anno torna CINEMA SHOW, il progetto ideato da MAC film e Tutto Digitale che è stato ospitato in Mediateca e si svolgerà  finalmente in presenza nei giorni 1 e 2 dicembredalle 15.30 alle 18.30, dedicato al genio di Charlie Chaplin

Il progetto è partito, mercoledì 1 dicembre alle 15.30, con la presentazione in anteprima nazionale del libro “Chaplin in Italia”, saggio edito da I quaderni di Cinemasud, curato da Paolo Speranza e dal Professor Orio Caldiron, storico e saggista, presenza immancabile sin dalla prima edizione dell’evento, qui in veste di moderatore di tutti gli interventi dedicati a Chaplin. A lui il compito di proseguire il pomeriggio, alle 16.30, con la lectio magistralis “Quanti Chaplin ci sono?”, vero e proprio viaggio nella storia di Charlot, attraverso un percorso critico che partirà dalle prime affermazioni delle riviste letterarie degli anni Venti, fino alla scoperta degli archivi personali di Chaplin, avvenuta dopo la sua morte; a partire dalla biografia di David Robinson al docufilm “Chaplin sconosciuto” di Kevin Brown Low e David Gill, nella bellissima edizione curata dalla Cineteca di Bologna, di cui saranno mostrati alcuni significativi estratti.  

Come per ogni edizione, il programma di CINEMA SHOW ha previsto anche una serie di approfondimenti tecnici, per l’occasione in linea con il passaggio dal cinema muto al sonoro prima e dalla pellicola al digitale poi. Quest’ultimo è stato l’argomento cardine del panel delle 17.30, a cura di Tutto Digitale, in cui Stefano Belli, in compagnia del Direttore della fotografia Nicola Saraval, farà breccia sui futuri scenari del cinema digitale, con i nuovi e inediti sistemi di ripresa a 12K. In chiusura di programma, alle 18, ospite a sorpresa sarà il regista pugliese Lorenzo Sepalone, che farà un saluto al pubblico presentando il suo ultimo cortometraggio a sfondo sociale, “Insieme”. 

La seconda giornata di Cinema Show si è aperta, giovedì 2 dicembre alle 15.30, con un altro appuntamento dedicato a Charlie Chaplin: un approfondimento curato da Anton Giulio Mancino sul cinema americano durante gli anni del Maccartismo e sul rapporto di Chaplin con l’industria di Hollywood dell’epoca. Seguiranno due workshop tecnici moderati da Mario Tani. Nel primo, alle 17, Tommaso Danisi, fonico di presa diretta e sound designer, ha raccontato l’evoluzione della ripresa sonora dalle origini fino alle più recenti tecnologie, mentre a chiudere l’evento, come di consueto, è tornato Stefano Belli, Direttore di Tutto Digitale, con un workshop finale dedicato alla storia della proiezione cinematografica, dagli esordi ai nuovi sistemi “immersivi”. 

Seppur concentrata in due giorni, anche in questa edizione CINEMA SHOW ha riservato al suo pubblico un programma ricco di ospiti, con tanti interventi teorici e tecnici per scoprire e approfondire il cinema, la sua storia e i suoi autori. 

Skip to content