Reflection”, incentrato sul tema della guerra in Ucraina, fa tappa a Bari nell’ambito della diffusione speciale promossa dalla Biennale di Venezia, che ha visto il film programmato nei giorni scorsi a Milano, Venezia e Roma. La pellicola, diretto dal regista ucraino Valentyn Vasyanovych, è stata in Concorso alla scorsa Mostra del Cinema di Venezia, e conferma il talento di un regista che si era soffermato sulla guerra in Ucraina già con il precedente “Atlantis”, vincitore nel 2019 della sezione “Orizzonti” alla Mostra di Venezia. 

Per l’occasione, nonostante le difficoltà a cui la sala cinematografica sta andando in contro da anni (costretta a chiudere nuovamente dopo soli quattro mesi dalla nuova apertura) e in sintonia con il ruolo di presidio socio-culturale nella città, apre le proprie porte l’ABC – Centro di Cultura Cinematografica-, sala storica d’autore gestita dall’Agis-Anec che non ha voluto far mancare la sua presenza in solidarietà al popolo ucraino.  

L’iniziativa, inserita all’interno dell’undicesima edizione della rassegna “Registi fuori dagli scheRmi” diretta da Luigi Abiusi e promossa da Apulia Film Commission, vede per l’occasione a sostegno degli artisti (lo stesso Vasjanovych è impegnato in prima persona nel conflitto), della cultura, del popolo ucraino e per dire un fermo no alla guerra, la collaborazione dell’ABC, dell’AGIS, ANEC Puglia e Basilicata e della Mediateca Regionale Pugliese

“Reflection” è un’opera che mette insieme denuncia (delle violenze, della disumanità del conflitto bellico) ed etica, evidenziando una dimensione spirituale, simbolica e quindi una scrittura cinematografica molto consapevole. Un film di grande profondità filosofica e spirituale e una lezione indimenticabile di cinema, che si ricongiunge con il senso del cinema classico guardando allo stesso tempo al futuro.   

L’appuntamento è per martedì 15 marzo alle 20.30 al Cinema Abc di Bari. Saranno presenti il direttore artistico Luigi Abiusi e Anton Giulio Mancino (Università di Macerata). L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti e in ottemperanza ai protocolli anticovid. 

La rassegna “Registi fuori dagli Schermi” è finanziata da Regione Puglia e Fondazione Apulia Film Commission a valere su risorse del Patto per la Puglia FSC 2014/2020, nell’ambito dell’intervento Apulia Cinefestival Network 2019/2020. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content